Siete qui
Home > Generale > Le esportazioni non petrolifere dall’Iran alla Gran Bretagna crescono del 78%

Le esportazioni non petrolifere dall’Iran alla Gran Bretagna crescono del 78%

Le esportazioni non petrolifere dall’Iran al Regno Unito hanno quasi raggiunto i 17 milioni di dollari nei primi quattro mesi dell’attuale anno iraniano (cominciato il 21 marzo), facendo segnare una crescita del 78% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Agenzia doganale iraniana, i principali prodotti esportati in questo periodo sono prodotti siderurgici in ferro e acciaio, tappeti, uva passa e datteri.
L’Iran, inoltre, ha importato dalla Gran Bretagna merci per un valore di 31 milioni di dollari nei primi quattro mesi del corrente anno solare iraniano.
Tra i beni più importati: foraggio da mais, grano, zucchero, orzo, farina di soia, pollo da grigliare, medicinali e siringhe.
Inoltre, la Gran Bretagna è stata il quarto principale partner commerciale europeo dell’Iran in questo periodo.
Il 4 agosto, il primo ministro britannico David Cameron ha scritto al presidente iraniano Hassan Rouhani in occasione del suo insediamento e si è augurato di poter stabilire legami più solidi con l’Iran.
In una telefonata al ministro degli Esteri iraniano Ali Akbar Salehi, il 31 luglio scorso, il ministro degli Esteri britannico William Hague ha espresso la volontà di Londra di migliorare la cooperazione e i contatti diplomatici con Teheran e si è offerto di tenere ulteriori colloqui con i rappresentanti iraniani per discutere come migliorare le relazioni bilaterali.
Fonte: ISNA

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Articoli simili

Top