Siete qui
Home > Economia > Un alto funzionario afferma che un’azienda italiana vuole importare gas dall’Iran

Un alto funzionario afferma che un’azienda italiana vuole importare gas dall’Iran

Fallback Image

Alireza Kameli, direttore generale della Compagnia iraniana per l'esportazione del gas, ha detto venerdì scorso che un'azienda italiana ha espresso interesse circa l'importazione di gas dall'Iran.

Kameli ha fatto queste osservazioni all'agenzia IRNA a lato della XIX Conferenza internazionale sul petrolio, sul gas e sull'industria petrolchimica che si tiene attualmente in Iran.

Egli ha aggiunto che la società italiana SICOM è disposta a importare gas dall'Iran dopo il completamento di un gasdotto destinato a trasferire il gas naturale dall'Iran verso l'Europa.

La XIX Conferenza sul petrolio, sul gas e sull'industria petrolchimica è stata inaugurata nella capitale iraniana il 6 maggio e vede la partecipazione di centinaia di compagnie petrolifere internazionali.

Circa 600 compagnie operanti nel settore dell'energia provenienti da 32 paesi stanno partecipando all'evento, che ha cadenza annuale e che si chiuderà il 9 maggio.

Circa 1.200 aziende energetiche nazionali stanno partecipando alla conferenza di Teheran.

Imprese energetiche provenienti da vari paesi, tra cui Russia, Cina, Stati Uniti, Canada, Francia, Germania, Giappone, Corea del Sud, Italia, Australia, India, Turchia, Emirati Arabi Uniti si sono registrate per mostrare i loro numeri alla Conferenza, che avrà una durata di quattro giorni.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Articoli simili

Top