Siete qui
Home > Economia > Il piano di sviluppo della raffineria di Abadan completo all’80%

Il piano di sviluppo della raffineria di Abadan completo all’80%

Fallback Image

L'amministratore delegato della raffineria di petrolio di Abadan ha detto che la fase 3 del piano di sviluppo dell'impianto è completa all'80%.

Secondo il canale di stato iraniano (IRIB) Alireza Abhaji ha detto che il progetto probabilmente entrerà in funzione verso la metà di marzo del 2010.

Egli ha affermato: ““Quando l'unità entrerà in funzione, la produzione di benzina della raffineria salirà a 16 milioni di barili al giorno dagli attuali 10 milioni. Tale produzione soddisferà il 20% della richiesta interna di benzina.””

Secondo l'IRIB, la fase 3 di sviluppo della raffineria produrrà ogni giorno 25.000 barili di cracker catalitico, 434 tonnellate di gas liquefatto e 251 tonnellate di gas estratto dalle operazioni di fissione.

L'unità di fissione sarà allestita utilizzando la tecnologia UOP (universal oil product). Il cracker catalitico è un reattore chimico impiegato per la conversione di oli con un elevato punto di ebollizione in carburanti con un punto di ebollizione più basso.

Si stima che il completamento del piano di sviluppo costerà 280 milioni di euro.

In precedenza, Abhaji aveva affermato che una società cinese entrerà al 35% nel progetto di sviluppo di questa raffineria. Egli ha poi aggiunto: “Il Ministero del petrolio dà una grande importanza al progetto della raffineria di Abadan perché vuole aumentare la capacità dell'impianto di fornire diversi prodotti petroliferi.””

La raffineria si trova nella città sud-occidentale di Abadan, vicino alla costa del Golfo Persico. Venne completata nel 1912 ed era una delle raffinerie più grandi del mondo quando venne distrutta nel 1980 durante la guerra tra Iran e Iraq.

All'epoca la raffineria aveva una capacità di 635.000 barili al giorno ed era parte di un complesso comprendente impianti petrolchimici molto importanti. Dal 1988, anno in cui finì la guerra, la sua produzione è cresciuta costantemente: adesso si aggira sui 450.000 barili di greggio al giorno.

Articoli simili

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top