Siete qui
Home > Cultura > Auguri del sindaco di Roma per la festa di Nowruz

Auguri del sindaco di Roma per la festa di Nowruz

Carissimi, in questo giorno desidero portare il mio saluto e quello della Città di Roma a tutti coloro che festeggiano il Nowruz, la festa del nuovo giorno. Una ricorrenza che ha origini lontane e che celebra da circa tremila anni l’inizio del nuovo anno secondo la più antica tradizione.

Un grande rituale, il Nowruz, che viene celebrato qui a Roma, come in molte altre città del mondo, da tante persone che spero possano godere di questo momento particolare dell’anno.

Una festa che significa rinnovamento, rinascita, pace e speranza. Una speranza che vogliamo condividere con voi tutti, rinnovando quel sentimento di amicizia che deve unire i popoli perché vivano in pace.

Le secolari tradizioni, come ha sottolineato l’Assemblea generale delle Nazioni Unite riconoscendo il 21 marzo come Giornata Internazionale di “Nowruz”, hanno un ruolo importante nel rafforzare i legami tra i popoli.

La cooperazione internazionale si sviluppa e si arricchisce attraverso gli scambi culturali e umani tra civiltà diverse, apparentemente lontane. E la vostra è da sempre una grande cultura e civiltà che si è affermata nei secoli attraverso la sua arte, musica e letteratura.

Il Nowruz con la sua idea di armonia con la natura, il suo dare importanza ai legami rispecchia proprio questi ideali di rispetto reciproco e di interscambio di valori umani.

Quest’anno la festa internazionale del Nowruz sarà celebrata in Afghanistan, un Paese martoriato dalla guerra dove è ancor più importante festeggiare e ribadire i valori di pace e amicizia che questo giorno vuole celebrare.

Vi porgo ancora una volta a nome mio e a nome di tutta la città di Roma i miei migliori auguri con la speranza che questa festa possa essere anche l’occasione per riflettere sulla bellezza della natura e il potere della cultura per costruire la pace.

Grazie

Prof. Ignazio R. Marino

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Articoli simili

Top