Siete qui
Home > Business > Nove uffici all’estero per il Ministero del Commercio Iraniano

Nove uffici all’estero per il Ministero del Commercio Iraniano

Fallback Image

Saranno aperti in Iraq, Turchia, Emirati Arabi Uniti, Brasile, Sudafrica, Russia e Afghanistan i nuovi uffici rappresentativi del Ministero presieduto dal ministro Babak Afqahi che ha dato notizia dell'approvazione del consiglio dei ministri all'agenzia stampa iraniana Mehr News.

Scommette tutto sul commercio, dunque, il governo iraniano che in questi giorni fa sapere, attraverso il suo portavoce, che non solo si doterà di nove, nuovi uffici rappresentativi all'interno di Paesi da sempre strategici per l'import-export iraniano, ma ha già messo a punto anche un piano di implementazione della capacità commerciale di petrolio del Paese.
Secondo il ministro Afqahi, l'esportazione di servizi informatici e ingegneristici lo scorso anno ha fruttato ben 3.1 miliardi di dollari all'Iran; stretti soprattutto i rapporti con Turchia, Iraq, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Siria e Kazakhstan, per quanto riguarda i vicini di casa, ma anche Russia, Cina, India e Venezuela che hanno consolidato ormai da anni le loro partnership commerciali con il Paese.

Già 11 i progetti realizzati da imprese iraniane in Iraq e negli Emirati Arabi; 7 quelli invece attualmente in fase di realizzazione in Oman e Azerbaijan.

Articoli simili

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top